Casa Delbrêl è un progetto di housing sociale sorto nel 2017 tra gli spazi rivisitati dell’ex convento delle Suore Carmelitane di Rodengo Saiano, nel cuore della Franciacorta. È uno spazio di accoglienza e educazione dedicato alla famiglia, che ha come finalità l’autonomia e l’inclusione sociale delle persone accolte.

Il servizio di accoglienza di Casa Delbrel è indirizzato a donne sole o con minori e si sviluppa su più livelli: comunità protetta, alloggi per la semi-autonomia in contesto protetto, alloggi per l’autonomia.
Dispone di un corollario di servizi volti a favorire il processo di autonomia e di inclusione sociale delle persone accolte: scuola di italiano, spazio compiti per minori, spazio 0-3 anni, sportello Informa Lavoro, laboratorio di formazione sartoriale.
Casa Delbrel opera tramite una equipe di professionisti composta da educatori professionali e psicoterapeuti, a cui si affiancano numerosi collaboratori: dottori, pediatri, etnopsichiatri, avvocati, mediatori linguistici e culturali ed insegnanti. La Casa vanta la presenza di una famiglia accogliente, che vive in appartamento autonomo della casa e che garantisce una presenza fondamentale a supporto di tutti gli ospiti e dei servizi della Casa, ed un cospicuo numero di volontari, a supporto di tutti i servizi, formati tramite un corso di formazione gestito direttamente della struttura.
Casa Delbrel opera in rete con i servizi del territorio ed è iscritta all’albo regionale dei Centri anti Violenza.

COMUNITÀ DONNE E MINORI

Comunità di secondo livello dedicata all’accoglienza di donne, gestanti o madri con minori che vivono situazioni di disagio dentro e fuori la famiglia e/o situazioni di temporanea vulnerabilità che possano compromettere la relazione madre-figlio e lo sviluppo psico affettivo del minore.
L’inserimento in Comunità è legato alla presa in carico del servizio sociale del territorio di residenza o di altri enti/associazioni territoriali che si assumano il pagamento della retta stabilita.
Dopo l’inserimento in Comunità viene effettuato un periodo di osservazione (generalmente di tre mesi) al termine del quale si elabora il Progetto Educativo Individualizzato.
La comunità dispone di sei alloggi (stanze multiple con bagno privato), cucina con sala comune, spazio gioco e lavanderia.
L’ospitalità è garantita per un periodo che non supera i 24 mesi.

ALLOGGI PER LA SEMI-AUTONOMIA

Il progetto della semi-autonomia nasce per favorire l’uscita protetta dalla Comunità o l’accoglienza di donne con minori che hanno già raggiunto il grado adeguato di competenze genitoriali e sociali per sperimentarsi fuori dal contesto comunitario, ma non hanno ancora acquisito un’autonomia completa.
L’inserimento in alloggio può avvenire per accesso diretto dalla Comunità di Casa Delbrel oppure su richiesta dei servizi sociali o di enti del terzo settore che possono contattare direttamente la struttura.
Casa Delbrel dispone di sei alloggi per la semi-autonomia:

  • quattro camere da letto con bagno privato e cucina/sala ad uso comune
  • due appartamenti autonomi per interi nuclei.

L’ospitalità è garantita per un periodo che non supera i 24 mesi.

ALLOGGI PER L'AUTONOMIA

Gli alloggi per l’autonomia (housing sociale) si pongono come servizio di secondo livello per quei nuclei in accoglienza presso Casa Delbrel o presso altre strutture, che abbiano raggiunto un certo grado di autonomia e che siano pronti ad autogestirsi. Nell’esperienza attuata sino ad ora, è stato osservato che i nuclei donna-bambino, sprovvisti di reti parentali o amicali, faticano a raggiungere un’indipendenza socioeconomica nel breve-medio periodo. Tali nuclei necessitano di un tempo maggiore ma, se accompagnati in progetti ad hoc, raggiungono più velocemente una completa autonomia.
L’inserimento in alloggio avviene per accesso diretto dalla Comunità di Casa Delbrel o su richiesta dei servizi sociali o di altre organizzazioni del terzo settore che possono contattare direttamente la struttura.
Dopo 30 giorni dall’inserimento il servizio definisce il progetto educativo individualizzato (sottoposto a monitoraggi e verifiche periodiche) nel rispetto degli obiettivi, dei tempi, delle risorse e dei limiti caratteristici di ognuno.
Oltre all’accompagnamento educativo, ai nuclei accolti, viene offerto un affiancamento all’interno del progetto Famiglie per Mano, un servizio che mira a promuovere un accompagnamento di prossimità tramite l’operato di famiglie volontarie del territorio, adeguatamente formate e coordinate da personale qualificato (educatori e psicologi). Si crede che questo tipo di accompagnamento, non solo possa favorire l’integrazione fra famiglie del territorio ma possa garantire anche un adeguato supporto a dei nuclei che ancora non hanno raggiunto una piena autonomia e hanno bisogno appunto di essere presi per mano.
Casa Delbrel dispone di n. 3 appartamenti per l’autonomia.
L’ospitalità è garantita per un periodo che non supera i 24 mesi.

Servizi

Casa Delbrel offre un corollario di servizi e spazi aggregativi, finalizzati a favorire l’inclusione sociale di giovani e adulti nel territorio di appartenenza. I servizi vengono gestiti da personale qualificato con l’ausilio di personale volontario, sono quasi sempre svolti in rete con enti e associazioni del territorio e quasi esclusivamente gratuiti.

I servizi sono aperti a tutti coloro che desiderano un supporto nel proprio percorso di inclusione socio lavorativa e a tutti quei giovani che necessitano o desiderano spazi e momenti di aggregazione e socialità caratterizzati dalla presenza di una figura educativa di riferimento.

SCUOLA DI ITALIANO

La scuola di italiano attiva presso Casa Delbrel prende il nome di Baule dell’italiano. È una scuola per l’apprendimento della lingua italiana che propone percorsi didattici diversificati ad adulti stranieri di varie nazionalità, offrendo un affiancamento per il superamento dell’esame di livello A2. Nel corso degli anni Il Baule dell’italiano è diventato un luogo familiare e accogliente, dove la conoscenza della lingua italiana diventa occasione per costruire relazioni significative e per favorire un’integrazione tra persone di diversa cultura.
E’ previsto un servizio di baby-sitting per le mamma che frequentano la scuola.
Per info e iscrizioni rivolgersi a Maria Francesca: 331.3147941

LINC – SPAZIO COMPITI

Progetto LINC (Leggo, imparo, navigo, conosco), è un servizio di doposcuola indirizzato a ragazzi della secondaria di primo e secondo grado. È gestito da una pedagogista e da una educatrice, con il supporto di alcuni volontari.
Il servizio è attivo presso Casa Delbel nei seguenti giorni e orari:
lunedì, mercoledì e venerdì dalle 14.30 alle 17.30
Per info e iscrizioni rivolgersi a Jenny Sardini – jenny.sardini94@gmail.com

SPORTELLO INFORMA-LAVORO

Lo Sportello Informa Lavoro nasce presso Casa Delbrel per offrire servizi di informazione e orientamento al lavoro alle persone che intendono collocarsi o ricollocarsi nel mondo del lavoro, in cerca di prima occupazione o rimaste senza un impiego. L’attività dello Sportello è gestita e condotta da volontari esperti in materie di lavoro, che supportano gli utenti nelle seguenti attività:

  • analisi delle competenze e stesura del CV,
  • orientamento nel mercato del lavoro,
  • conoscenza e iscrizione ai centri per l’impiego del territorio,
  • contatti con aziende per stage/tirocini,
  • orientamento nell’ambito della formazione professionale,
  • stesura della lettera motivazionale e preparazione al colloquio specifico.

Il servizio è attivo presso Casa Delbel il giovedì pomeriggio dalle 16.30 alle 18.30

GOMITOLO – SPAZIO INCONTRO

Casa Delbrel, gestisce il Servizio “Spazio Incontro Il Gomitolo”, per conto dell’Azienda Consortile del distretto di Brescia Ovest. Si tratta di un servizio atto a garantire l’esercizio del diritto di relazione con i propri genitori per i bambini allontanati dal proprio nucleo d’origine, a seguito di provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria Minorile e per i bambini affidati a un genitore in sede di separazioni conflittuali su mandato del Tribunale Ordinario.
Il servizio consiste nella realizzazione di un ambiente protetto ovvero di uno spazio neutro dove il minore, con l’aiuto di un operatore, può ricominciare a investire affettivamente sul genitore con cui non vive, ripristinando con lui rapporti e relazioni, che possono essersi interrotti o rivelatisi difficoltosi.
L’operatore è chiamato a promuovere azioni volte a costruire e garantire le condizioni per un incontro tutelante tra il minore e i genitori da cui risulta attualmente allontanato o tra il minore e altri adulti significativi (con legame di parentela).
La finalità del servizio di basa sul riconoscimento del bisogno del bambino di vedere salvaguardata la relazione con entrambi i genitori, come condizione che maggiormente garantisce al bambino una prospettiva di crescita sana ed equilibrata e ai genitori l’acquisizione di competenze relazionali responsabili.
Il Gomitolo si trova a Casa Delbrel, in Via Ponte Cingoli 17 a Rodengo Saiano (BS).

Contatti

Direttore

Dott. Michele Brescianini
michele.brescianini@puntomissioneonlus.org

Comunità Donne e Minori

Dott.ssa Michela Botticini
casadelbrel@puntomissioneonlus.org

Housing – Alloggi per l’Autonomia

Dott.ssa Laura Salata
housing@puntomissioneonlus.org